Società Umanitaria Cineteca Sarda di Cagliari

Newsletter - Appuntamenti

Viale Trieste 118/126 - tel. 070278630 - 070280367

Email: cinetecasarda@gmail.com - Sito: www.lacinetecasarda.it

 

Giovedì 16 aprile 2015

Ore 19.00

Cine Teatro Eliseo

Via Roma - Nuoro

La Società Umanitaria - Cineteca Sarda

e Associazione Intermezzo di Nuoro presentano:

L’ULTIMO PUGNO DI TERRA

Il film di Fiorenzo Serra sulla Rinascita

 

Giovedì  16 aprile 2015

Nuoro, CineTeatro Eliseo, ore 19.00

 

Proiezione del film

L’ULTIMO PUGNO DI TERRA di Fiorenzo Serra (1965)

 

Introduzione di Antonello Zanda e Giuseppe Pilleri

Interviene Leonardo Moro, vicesindaco di Nuoro

 

Sarà disponibile in sala la pubblicazione “L’ultimo pugno di terra. Il film di Fiorenzo Serra sulla Rinascita”, 6° numero della collana Filmpraxis, i Quaderni della Società Umanitaria - Cineteca Sarda, per le Edizioni Il Maestrale. La pubblicazione contiene un volume, curato da Paola Ugo e Giuseppe Pilleri che raccoglie alcuni saggi di approfondimento che mettono a fuoco la storia singolare del film realizzato nel 1965 da Fiorenzo Serra e intitolato appunto l’Ultimo pugno di Terra. Al volume si accompagna un doppio dvd contenente la versione restaurata del lungometraggio, e alcuni contenuti speciali che documentano la complessa storia del film.

 

IL FILM “L’ULTIMO PUGNO DI TERRA”

Regia: Fiorenzo Serra

Consulenza artistica: Cesare Zavattini

Collaborazione al soggetto: Antonio Pigliaru, Luca Pinna, Michelangelo Pira, Giuseppe Zuri

Collaborazione alla realizzazione: Giuseppe Pisanu, Elio Serra

Commento parlato: Giuseppe Pisanu, Manlio Brigaglia

Testi: Salvatore Cambosu, Ignazio Delogu, Giuseppe Fiori, Benvenuto Lobina, Emilio Lussu, Antonio Pigliaru

Voci: Riccardo Cucciolla, Manlio Busoni

Fotografia: Fiorenza Serra, Marco Vulpiani

Riprese speciali: Gianni Raffaldi, Mario Bernardo

Operatori: Angelo Bevilacqua, Giorgio Regis

Collaborazione alle riprese: Ninì Blumenthal, Mario Manconi, Ambrogio Carta, Raffaello Marchi, Piero Doneddu, Domenichino Muscau

Musica: Franco Potenza

Esecuzione musiche popolari: Francesco Bande, Pasquale Loi, Gonario Licheri, Emiliano Farina, Giuseppe Munari, Nazarino Patteri

35 mm, 93 min., 2556 m., colore

 

Ingresso: 2 euro

 

 

Giovedì 16 aprile 2015

Ore 21.00

Cineteca Sarda

Viale Trieste 126 - Cagliari

Associazione Antonio Gramsci - Cagliari

con il contributo dell’Università di Cagliari

e in collaborazione con la Società Umanitaria - Cineteca Sarda presentano:

R-ESISTENZE

STORIE DI VITA E DI LIBERAZIONE

dibattiti, teatro, cinema settant'anni dopo

 

Giovedì  16 aprile 2015

Cineteca Sarda, ore 21.00

 

Spettacolo teatrale

E CADEMMO, NEL CAMPO, COME ROSE

 

di e con Valentina Picciau, video Cristiano Sorrentino, musiche Gianrico Manca

 

"E cademmo, nel Campo, come rose" è una pièce Teatrale che ripercorre attraverso la voce popolare, alcuni dei giorni bui della memoria di un piccolo paese disperso fra i monti dell'Emilia. E' un inno alla Resistenza, un grido che come un un fantasma sorride di sorrisi a pochi denti, malinconici e ingenuamente coraggiosi. E' un pretesto per dire chi fummo, una nota per ricordarci di cosa furono capaci i nostri padri. E'  La storia di una bambina, una madre, mia Nonna. Una qualsiasi.

 

Lo spettacolo è scritto e interpretato da Valentina Picciau, attrice e regista. Dal 2003 studia teatro in Sardegna poi si diploma a Bologna, frequenta l'università Dams e continua il suo percorso a  Torino al teatro Stabile, poi a Roma, Firenze, Milano e Parigi.  Partecipa attivamente agli allestimenti teatrali di numerose compagnie e teatri stabili.  Diventa allieva di importanti maestri continuando a difendere  e celebrare la sua origine sarda in numerosi spettacoli.  Il suo instancabile lavoro di  ricerca si ciba di libri, musica e cinema. Nel 1995 ha imparato a leggere esercitandosi su un vecchio libro: " Le ceneri di Gramsci" di Pier Paolo Pasolini da allora impara e lavora sui versi dell'autore. Difende il Teatro studiandolo in tutte le sue forme.

 

Ingresso libero

  

Venerdì 17 aprile 2015

Ore 19.00

Cineteca Sarda

Viale Trieste 126 - Cagliari

La Società Umanitaria - Cineteca Sarda di Cagliari presenta

LIBRI & CINEMA

Lo sguardo e la lettura: punti di vista e pagine scritte a confronto

Ciclo di presentazioni di libri e film

 

Venerdì 17 aprile 2015

Cineteca Sarda, ore 19.00

 

Presentazione del libro

VISIONI INTENZIONALI

Sguardi esperti, materialità e immaginario in ricerche di etnografia visiva

di Felice Tiragallo (Carocci ed., 2014)

 

Interviene Antioco Floris

 

ore 20.30 - proiezione del film

NOSTRA SENNORA DE BALUVIRDE. La festa come dono

di Felice Tiragallo (2002)

 

IL LIBRO:

"Visioni intenzionali" è una proposta d'interpretazione degli approcci visivi alla conoscenza nel lavoro etnografico, basata su alcune esperienze di ricerca ripensate, riconsiderate e presentate all'interno del dibattito attuale sulla visual anthropology, in cui il vedere gli altri e vedere come vedono gli altri diventano lo scopo plausibile della ricerca etnografica solo se si mette in gioco e si considera l'intero campo delle relazioni sociali fra chi osserva e chi è osservato. Fare un film etnografico, fare un'indagine fotografica è lasciare la traccia di un rapporto complesso che lega e fonde i due poli reciproci del vedere e dell'essere visti. Vedere "etnograficamente" attraverso il film significa anche consegnarsi a un dialogo e a una condivisione sociale difficile e rischiosa, ma che può consentire l'accesso a forme di conoscenza diverse e non antagoniste a quelle espresse dal testo scritto. Il libro esplora e riflette su queste possibilità d'indagine considerando temi etnografici come lo spopolamento rurale, le abilità tessili, le nuove articolazioni del dono cerimoniale e la memoria dello sguardo positivista in vari luoghi della Sardegna contemporanea.

 

IL FILM:

Il documentario è incentrato sulla festa campestre di N.S. di Valverde che si festeggia a Dorgali. Il lavoro si è diviso in due periodi: nella primavera del 1995 le riprese della festa; nell'estate 1996 l'intervista al priore e alla prioressa. Nel filmato sono presenti i preparativi della festa, l'intervista dei priori e l'analisi antropologica sul "fatto sociale" letta nei suoi aspetti devozionali, rituali, organizzativi, sociologici, segnici, simbolici. Il primo sabato di maggio si tiene a Dorgali (Sardegna) la festa di N.S. di Valverde, la prima di un ciclo di cinque feste "di pandela" (di stendardo), la cui organizzazione è assunta ogni anno da un priore diverso. La festa, dopo il rito religioso nella chiesa di campagna, culmina in un grandioso banchetto che diventa occasione di controllo della conflittualità, di esaltazione della solidarietà comunitaria e di riconoscimento di nuovi assetti sociali. Il film focalizza gli aspetti dell'aiuto ai priori nel loro sforzo preparatorio, della estensione della catena di collaborazione e di ospitalità che viene messa in piedi il giorno della festa e del ruolo del cibo nello scambio sociale.

 

Ingresso libero

 

Promosso da Regione Autonoma della Sardegna - Ufficio Beni Librari, biblioteca e archivio storico regionale e dal Servizio Audiovisivi Provinciale - Biblioteca provinciale di Cagliari

In collaborazione con: Istituto Gramsci della Sardegna; Cineclub Fedic di Cagliari; Casa Natale Gramsci di Ales; Società di Sant’Anna

 

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@umanitaria.it