Società Umanitaria Cineteca Sarda di Cagliari

Newsletter - Appuntamenti

Viale Trieste 118/126 - tel. 070278630 - 070280367

Email: cinetecasarda@gmail.com - Sito: www.lacinetecasarda.it

 

Giovedì 9 aprile 2015

Ore 15.30

Cineteca Sarda

Viale Trieste 126 - Cagliari

La CTE Sigmagraf e il centro CSM Cagliari A (ASL 8) presentano:

VIAGGIO STRA-ORDINARIO

Dall’omologazione alla bellezza dell’unicità

Rassegna cinematografica

 

Giovedì  9 aprile 2015

Cineteca Sarda, ore 15.30

 

Proiezione del film

BAGHDAD CAFÉ di Percy Adlon (1987)

 

Ingresso libero

 

Un gruppo di appassionati di cinema; uno spazio messo a disposizione dal CSM di Cagliari A in collaborazione con la Cineteca Sarda; una sfida da intraprendere: condividere i propri interessi con un pubblico più vasto. Il risultato: siamo tutti potenziali eroi del quotidiano che compiono un viaggio Stra-ordinario e che hanno la possibilità di conoscere la bellezza unica dell'altro! Un viaggio attraverso le relazioni, il cibo, le altre culture, l'amore, l'amicizia, l'immigrazione, l'infanzia e la morte; un viaggio nell'umanità! Due rassegne cinematografiche a partire da giovedì 19 marzo alle 15.30 presso la Cineteca Sarda in V.le Trieste a Cagliari. Vi aspettiamo!!!!

 

 

Giovedì 9 aprile 2015

Ore 19.00

Cineteca Sarda

Viale Trieste 126 - Cagliari

La Società Umanitaria - Cineteca Sarda di Cagliari presenta

LIBRI & CINEMA

Lo sguardo e la lettura: punti di vista e pagine scritte a confronto

Ciclo di presentazioni di libri e film

 

Giovedì 9 aprile 2015

Cineteca Sarda, ore 19

 

Presentazione del libro

INTERLUDIO DI SARDEGNA

La Sardegna dei primi del Novecento nel sorprendente  diario di una contessa svedese(Edizioni Tema, 2014) a cura di Aldo Brigaglia

 

Intervento del curatore

 

ore 20.30 - Proiezione di un film di montaggio sulla Sardegna

 

IL LIBRO:

Amelie Posse (1884-1957) è stata la scrittrice svedese più popolare del Novecento, non solo per i suoi libri ma anche per le battaglie politiche combattute a partire dal 1939 prima contro l’espansionismo nazista in Scandinavia poi, nel dopoguerra, alla testa di movimenti femministi e pacifisti. Nata da una famiglia di nobili origini, venne da giovane in Italia dove sposò il pittore ceco Oskar Bràzda, un pittore ceco della coloratissima colonia di artisti acquartierati nella mitica villa Strohl-Fern di Roma. All’entrata in guerra dell’Italia, in quanto sudditi dell’Impero Austro-Ungarico, furono internati in Sardegna. La scelta fu Alghero: una città destinata a diventare, con la sua gente e i suoi colori, non solo il luogo ma il cuore stesso del diario in cui la scrittrice avrebbe raccontato le esperienze di quella “incomparabile prigionia” (questo è il titolo originale del libro). Con lo sfondo degli avvenimenti tragici che percorrono l’Europa (e l’autrice non cessa mai di sottolineare e condannare la tragicità e la stupidità di qualsiasi guerra) emerge una Sardegna inconsueta, che il libro, pieno di sapori e di sole, ritrae in un’aura incantata da Eden miracolosamente immune dai dolori della guerra. Un anno di esilio, ma indimenticabilmente sereno, ai bordi di un irripetibile paradiso.

 

Ingresso libero

 

Promosso da Regione Autonoma della Sardegna - Ufficio Beni Librari, biblioteca e archivio storico regionale e dal Servizio Audiovisivi Provinciale - Biblioteca provinciale di Cagliari

In collaborazione con: Istituto Gramsci della Sardegna; Cineclub Fedic di Cagliari; Casa Natale Gramsci di Ales; Società di Sant’Anna

 

 

Venerdì 10 aprile 2015

Ore 20.00

Minimax del Teatro Massimo

Via De Magistris 12 - Cagliari

Teatro Stabile della Sardegna e

Società Umanitaria - Cineteca Sarda presentano

FRA TEATRO E CINEMA: SPAZI NAVIGANTI

 

Venerdì 10 aprile 2015

Minimax del Teatro Massimo- ore 20.00: proiezione del film

GALILEO

di Liliana Cavani, Italia / Bulgaria 1968

Sceneggiatura: Liliana Cavani, Fabrizio Onofri, Tullio Pinelli • Fotografia: Alfio Contini • Montaggio: Nino Baragli • Interpreti: Cyril Cusack, Gheorghi Kaloiancev, Giulio Brogi, Nevena Kokanova, Maia Dragomanska, Miroslav Mindov, Mila Dimitrova, Paolo Graziosi, Lou Castel, Gheorghi Cerkelov, Piero Vida, Gigi Ballista • Musiche: Ennio Morricone • Produzione: Fenice Cinematografica • Durata: 110′

Galileo Galilei si trova a Padova dove insegna fisica all'Università. Qui cominciano a serpeggiare le idee di Giordano Bruno e i principi di Copernico sul sistema solare. Un giorno gli viene donato un rudimentale binocolo olandese che egli perfeziona fino al punto di vedere il movimento delle stelle. Attraverso lunghi studi, Galileo si convince che il Sole e non la Terra è al centro del sistema dell'universo. Chiamato a Roma per mostrare e spiegare le sue ricerche viene invitato dal Cardinal Bellarmino e dal Papa stesso a soprassedere a tali studi poichè le sue affermazioni sono ai limiti dell'eresia. Ma egli, tornato a Firenze, continua le sue ricerche e pubblica un libro. Giunge così una denuncia che porta al sequestro dell'opera e all'arresto di Galileo. Questi viene sottoposto ad una serie di interrogatori e, anche per il timore della tortura, Galileo, dinanzi al tribunale dell'Inquisizione, firma una abiura solenne.

 

Nell’ambito della collaborazione tra Cineteca Sarda e Teatro Stabile della Sardegna la rassegna “Fra Teatro e Cinema: Spazi Navigantipropone dei film che dialogano a distanza più o meno ravvicinata con gli spettacoli teatrali che fanno parte del cartellone del Teatro Stabile della Sardegna nella stagione 2014-2015.

 

Ingresso libero

 

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@umanitaria.it