SHELTER: FAREWELL TO EDEN

un film di Enrico Masi
prodotto da Caucaso
in collaborazione con Rai Cinema, Istituto Luce
Fondazione Sardegna Film Commission
presso Cineteca Sarda

Giovedì 16 gennaio 2020 alle ore 20.30, presso la Cineteca Sarda di Cagliari si terrà la prima proiezione in 16 mm del film documentario "Shelter: Farewell to Eden".

È l’attualissima e dolorosa storia di Pepsi, militante transessuale nata nel Sud delle Filippine in un’isola di fede musulmana, da cui sarà costretta a fuggire. Dopo aver lavorato per oltre dieci anni come infermiera nella Libia di Gheddafi, è costretta a seguire il flusso dei rifugiati arrivando in Italia. A Bologna sostiene il colloquio per la richiesta del diritto d’asilo, prosegue quindi per la Francia. Dalle alture di Ventimiglia alla “giungla di Calais”, rincorre il riconoscimento di un diritto universale, vivendo l’odissea dell’accoglienza in Europa.
“Mi sono creata sette nomi diversi, ma l’ottavo nome, il mio vero nome, è quello che non userò”, sono le parole con cui Pepsi apre Shelter. Oltre al nome, Pepsi cela il suo volto, rendendo la sua storia ampia e universale, rappresentativa della condizione di migliaia di migranti e rispecchiando, inoltre, i timori e le persecuzioni che gay e trans si trovano a dover affrontare. Il suo è un viaggio dai toni mitologici, dove anche i luoghi si celano e si confondono, si sovrappongono e si richiamano fra loro, definendo lo spazio indistinto internazionale in cui Pepsi è alla ricerca della propria identità.

Shelter: Addio all’Eden, distribuito da Istituto Luce Cinecittà, è prodotto da Caucaso e Ligne 7 in collaborazione con Rai Cinema e Manufactory Productions, con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e Fondazione Sardegna Film Commission.

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@umanitaria.it