Giovedì 20 luglio 2017, intorno alle ore 21 circa nello spiazzo antistante la Cappella di Santa Maria Chiara nel Parco di Monte Claro (Cagliari), prende il via la settima edizione della rassegna cinematografica all′aperto Pagine di cinema in bianco e nero.


Dopo aver proposto, nel corso degli anni, alcuni grandi classici della storia del cinema, seguendo la suggestione di confronti tematici (il cinema noir, la commedia americana e quella italiana, il cinema francese) e seguendo le carriere di grandi interpreti internazionali (Anna Magnani e Bette Devis, Amedeo Nazzari e Cary Grant) quest′anno, la rassegna sarà dedicata al confronto tra due grandi anti-dive del cinema italiano e statunitense: Franca Valeri e Katharine Hepburn.

La rassegna, organizzata dalla Società Umanitaria - Cineteca Sarda insieme alla Città Metropolitana di Cagliari e alla Biblioteca Metropolitana "Emilio Lussu", sarà inaugurata giovedì 20 luglio dalla proiezione del film Piccola posta di Steno (Italia, 1955) e proseguirà secondo il programma descritto qui sotto o nel file scaricabile in formato pdf (link alla fine di questa pagina).


VII edizione

Pagine di cinema in bianco e nero

 

Parco di Monte Claro, Cagliari

dal 20 luglio al 14 settembre 2017

dalle ore 21 circa

 https://www.facebook.com/events/1416114145110472/

   

franca

VALERI

katharine

HEPBURN

Franca Maria Norsa, in arte Franca Valeri, nasce a Milano il 31 luglio 1920. Negli anni ′50 dopo aver maturato una passione per lo scrittore e poeta francese Paul Valery, sceglie il nome “Valeri”. Attrice e sceneggiatrice italiana, di teatro e di cinema, nota per la sua lunga carriera di interprete caratterista in campo sia cinematografico che teatrale e televisivo, ha recitato per Fellini, Lattuada, Risi, Emmer, Monicelli, etc. Amata dal pubblico per il suo inequivocabile stile cinico, per l’uso intelligente e raffinato dell’ironia, per la capacità di giocare sui vizi e gli spigoli della società italiana.

Katharine Hepburn, (Hartford, 12 maggio 1907 – Old Saybrook, 29 giugno 2003), è stata una delle più celebri, amate e longevi attrici statunitensi. Nella sua carriera, durata più di settant′anni, si è misurata con i più svariati generi cinematografici, dalla Screwball Comedy ai film drammatici, e ha ricevuto dodici nomination al Premio Oscar come miglior attrice protagonista, vincendone quattro. Nel 1999 l′American Film Institute, l′ha classificata al primo posto fra le più grandi star, ritenendola la più grande attrice statunitense di tutti i tempi.

 

 

«A me fanno ridere solo Woody Allen… e me stessa» F. Valeri

«Recitare è un piacevole lavoro per bambini: pretendi di essere qualcun altro vendendo te stesso» K.  Hepburn

 

 

giovedì 20 luglio 2017

Piccola posta di Steno (1955)

La contessa polacca Eva Bolasky da Varsavia, in arte Lady Eva, cura la rubrica della corrispondenza della rivista femminile Adamo ed Eva riscuotendo molto successo tra le sue lettrici che vanno dalle signore dell′alta aristocrazia fino alle sartine. In realtà, dietro i panni dell′aristocratica si nasconde una donna qualunque: Lady Eva, infatti, altro non è che lo pseudonimo di Filumena Cangiullo, romana, la cui conoscenza più altolocata è sua madre, che l′aiuta nel redigere la sua rubrica…

giovedì 27 luglio 2017

Il diavolo è femmina di George Cukor (1935)

Henry Scarlett è un vedovo che dopo aver sottratto dei soldi al suo datore di lavoro non trova di meglio che scappare da Marsiglia, dove vive, fino in Inghilterra. Con sé porta sua figlia Sylvia che, per sviare la polizia, si traveste da ragazzo e diventa... Sylvester.

giovedì 3 agosto 2017

Il bigamo di Luciano Emmer (1956)

Mario De Santis, intraprendente rappresentante di commercio che vende dentifrici, regolarmente sposato con Valeria, vede la sua vita sconvolta dall′accusa di essere bigamo. Accompagnato in questura, viene messo a confronto con una certa Isolina Fornaciari che avrebbe sposato a Forlimpopoli alcuni anni prima. Mario, furibondo per l′accusa, scende a vie di fatto con il padre di Isolina, con cui ha uno scontro tanto da essere messo agli arresti. Nessuno, oltretutto, sembra credere alla sua innocenza, neppure la moglie che si lascia influenzare negativamente dalla sorella e dall′avvocato di famiglia…

giovedì 31 agosto 2017

Primo amore di George Stevens (1935)

Alice Adams frequenta il bel mondo, ma soffre per la sua modesta condizione sociale che non le permette di brillare quanto vorrebbe. Quando si innamora di Arthur Russell, un giovane benvoluto da tutti e ricchissimo, finge perciò di provenire da una famiglia altrettanto facoltosa. Invitato a cena a casa Adams, Arthur si rende però conto di come stanno realmente le cose…

giovedì 7 settembre 2017

Il segno di Venere di Dino Risi (1955)

Due cugine di diversa provenienza, la meridionale Agnese e la milanese Cesira, vivono insieme a Roma, con il padre della prima e la zia nubile napoletana Tina. Agnese, di carattere amabile e dall′aspetto prorompente, non può evitare di attirare le attenzioni di qualunque uomo incroci la sua strada. Cesira, più grande di età e dall′aspetto più comune, malgrado la lingua aguzza e i suoi modi un po′ frivoli, è una sognatrice sentimentale e, dopo che una chiromante, la signora Pina, le ha spiegato che sta attraversando il "segno di Venere", si convince che ogni uomo che incontra, anche se non dimostra un particolare interesse nei suoi confronti, possa essere il compagno della vita…

giovedì 14 settembre 2017

Lo stato dell’Unione di Frank Capra (1948)

L′industriale Grant Matthews viene convinto dalla proprietaria di un quotidiano, Kay Thorndyke, a candidarsi per il Partito Repubblicano nelle elezioni primarie per la Presidenza degli Stati Uniti. Durante la campagna elettorale, come da tradizione, viene accompagnato dalla moglie Mary (Katharine Hepburn), indignata del fatto che Grant accetti di modificare le sue idee e i suoi discorsi politici, e dal giornalista Spike MacManus (Van Johnson)…

allegati

Locandina

Programma

 

Centro servizi culturali Società Umanitaria - Viale Trieste 118, 126 - Cagliari - Tel. 070 278630 - cinetecasarda@gmail.com