King David

Il film è la rappresentazione della vita di Davide, narrata nella Bibbia.Dio manda il profeta Samuele da Isaia di Betlemme, affinché sia noto chi tra i suoi figli sarà il futuro re degli ebrei. L’unto del Signore è Davide, che da guardiano di greggi diverrà “pastore del popolo d’Israele”. Giunto nella corte del re Saul, in qualità di suonatore di cetra, Davide allieta il sovrano con la sua musica. Durante una battaglia contro i filistei egli uccide con la fionda il gigante Golia. Le immagini mettono in risalto la prestanza fisica del filisteo contro la magrezza di Davide, che combatte senza armatura. Il futuro re d’Israele trascorre dieci anni nella corte di Saul e diviene un guerriero valoroso. Nel mentre stringe amicizia con Jonhatan, figlio di Saul, di cui sposa la figlia Micol. Presto il sovrano d’Israele viene a sapere che Davide è l’unto dal profeta Samuele e comincia a perseguitarlo, nonostante Jonhatan si opponga. Con l’aiuto di quest’ultimo Davide viene aiutato a fuggire dalla corte di Saul. Trascorsi sei anni nel deserto, il giovane sposa tre donne, da cui ha tre figli, tra loro Assalonne. Cacciato da ogni luogo della Terra Promessa, Davide viene ospitato nel paese dei filistei per un anno e quattro mesi. Il popolo pagano sfida poi gli Israeliani a combattere sul monte Gebol. Durante lo scontro Jonhatan muore e Saul si uccide con la spada a causa del dolore per la perdita del figlio. Un messo reca a Davide le insegne reali con le quali può entrare trionfante nella Terra Promessa. Qui Davide rincontra Micol, che nel mentre si è risposata. Lasciatala andare, egli si lega in matrimonio con Betsabea, già donna di Uria, che Davide fa uccidere. Da lei ha un figlio, Salomone. La pena stabilita da Dio per questo peccato è l’uccisione d’Assalonne, precedentemente esiliato ad Ebron. Per l’atroce dolore, causato dalla perdita del figlio, Davide distrugge il modello del tempio da lui progettato per ospitare le dodici tavole. Solo in seguito comincerà a non commettere più peccati e riuscirà a sconfiggere tutti i nemici degli ebrei. Il sovrano regnerà per quarant’anni sul popolo d’Israele. Prima della sua morte si rivolgerà al profeta Nathan affinché unga Re il figlio Salomone.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda