Rapimento in Barbagia

Il regista analizza il conflitto tra codice locale e legge dello stato, individua le cause del banditismo nel problema dell'ingiustizia e della miseria e denuncia l'atteggiamento della "giustizia" che troppo spesso interviene solo per reprimere. Attraverso una serie di interviste viene ridimensionato il legame tra abigeato e sequestro e sfatata l'identificazione del bandito con il pastore. Emerge una complessità di sentimenti e contraddizioni nella percezione delle comunità coinvolte.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda