Travolti dal destino

I ricchi coniugi Leighton insieme agli amici Marina, Todd, Debi e Michael, partono per un crociera nel Mediterraneo. In un porto greco salpano con un'imbarcazione che non si rivela all'altezza delle attese dei passeggeri, soprattutto della signora Leighton, presuntuosa, arrogante e viziata. Il viaggio si svolge tra gli "eccessi" del gruppo e i conflitti con l'equipaggio. Ancora una volta è Amber Leighton a scontrarsi soprattutto con il marinaio siciliano Giuseppe Cuccurullo, che ha il torto di essere poco ipocrita e molto impulsivo. Un giorno, la signora insiste per raggiungere in gommone gli amici, che erano andati, di primo mattino, a fare una gita alle grotte. Costringe il recalcitrante Giuseppe ad accompagnarla. Nella navigazione il motore si fonde, poi scoppia una tempesta e i due naufragano in una splendida isola deserta. La situazione di emergenza capovolge i ruoli sociali: Giuseppe, che sfrutta la sua esperienza e la sua capacità di adattamento, diventa "il padrone", la donna, inadeguata ai disagi, "la schiava". Il conflitto sembra acuirsi nella violenza, ma ben presto i due sono travolti dall'amore e vivono come in un Eden la loro avventura. L'arrivo di uno yacht risolve l'emergenza. Giuseppe chiede ad Amber di dimostrargli i suoi veri sentimenti anche nella "vita reale", ma la donna, seppure soffrendo, è costretta a ritornare alla sua condizione di infelice moglie borghese.

Il film è il remake di "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto" di Lina Werthmuller

E' stato girato nel Golfo di Orosei, nella spiaggia di Cartoe e a Alghero

 

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda