Cagliari un secolo d'immagini dal 1854 al 1954 (1¬ parte)

Il film riporta le immagini dei due volumi Cagliari un secolo d'immagini 1854-1954, editi dalla Edinsar. Le fotografie mostrano il volto della città a cavallo tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento. La voce narrante ci accompagna nell'immaginario percorso creato dagli autori del libro, Antonio Pecco e Pio Bernardino, proponendo frequenti paragoni tra le diverse foto scattate in diversi periodi e l'attuale aspetto della città. Il documentario illustra i cambiamenti della Via Roma a cominciare dalla prima foto del 1846. Seguono immagini del porto agli inizi del Novecento, con una spettacolare ripresa dall'alto di un dirigibile del 10 maggio 1921; la stazione ferroviaria con le terrazze laterali e al posto del palazzo della Rinascente il Cinema Iris. Il Largo Carlo Felice, all'epoca chiamato Piazza del Mercato, con le antiche mura che lo separano dal quartiere di Marina. Da Piazza Yenne, si possono ammirare in alcune immagini dell'Ottocento, alcuni particolari poi scomparsi, come Porta Stampace, demolita nel 1860. Piazza Martiri, Piazzetta Savoia con i lampioni a gas, Via Manno, che all'epoca aveva già importanza commerciale, il teatro Politeama, distrutto in un incendio del 1942; il vecchio Bastione di Saint Remy; le piccole botteghe sotto le mura. Tre ritratti mostrano i cambiamenti della Cattedrale e nell'immagine ripresa dal bastione di Santa Croce, si vede il nuovo ospedale civile. Fotografie della scafa e i caratteristici ponti, poi scomparsi; Giorgino, viale Sant'Avendrace con le ville, Viale Merello (allora Via dell'Annunziata). I primi anni del secolo mostrano bagnanti con castigatissimi costumi. Segue il reportage della visita dei reali, Umberto I e Margherita di Savoia. Una fotografia del 1900 mostra il Bastione di Saint Remy in costruzione, nuovo salotto dei cagliaritani.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda