Terra crua

Leitmotiv del film è la danza e gli schiamazzi felici dei bambini che danzano e giocano nel bianco delle loro vesti. Metafora della giovinezza che passa, un'anziana donna seduta traccia segni nella sabbia che poi cancella e riscrive, alle sua spalle un ballerino danza. Si ripropone l'antica vita dei campi, con il padrone che viene lavato dalle serve; una donna, che sta per preparare il pane, sgrida i bambini che, giocando, le portano via la farina. I bambini colorano il mondo con i colori e la freschezza della loro età, e simbolicamente cancellano la scritta fascista, "me ne frego", per un futuro libero dal dispotismo e dall'ingiustizia.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda