Un Sogno rossobl¨ - 2. 1964-1969 Dalla promozione in A al secondo posto

Seconda puntata di una serie dedicata all'avventura calcistica del Cagliari, composta da interviste e video di repertorio commentati da una voce fuori campo. Ripercorre gli anni della costruzione della squadra che avrebbe conquistato prima rapidamente la serie A, e poi lo scudetto nel 1970. La narrazione prende il via non dal 1964, come indicato nel titolo, ma da un antecedente importante quale lo spareggio con la pro-patria nel 1954, che avrebbe potuto consentire alla squadra isolana di arrivare per la prima volta in serie A. Un occasione persa sulla quale interviene l'allora allenatore Cenzo Soro. Il decennio che porta al '64 è ricordato come un periodo di riassestamento, sopratutto quando nel 1960, con la squadra in C, si pongono le basi per la ristrutturazione della formazione, grazie all'intraprendenza dell'allora editore dell'Unione Sarda Baccio Sorcinelli, l'avvocato Lino Lai, futuro sindaco di Cagliari e gli imprenditori Enrico Rocca ed Andrea Arrica, il primo presidente e il secondo artefice di fortunati acquisti. Figure decisive per le vicende di questi anni sono Gigi Riva, giunto a Cagliari nel 1963, l'allenatore Arturo Silvestri, che porta rapidamente la squadra dalla serie C alla serie A, e Manlio Scopigno, l'allenatore dello scudetto. La narrazione è completata dai numerosi interventi del difensore Raffaele Vescovi, che traccia un profilo sintetico dei giocatori Longo, Martiradonna, Rizzo, Greatti, Gallardo, Nenè e Riva. Episodio decisivo per le sorti della squadra è stato la trasformazione del Cagliari, bisognoso di denaro, da unione sportiva a s.p.a., operazione che si risolse con l'intervento decisivo degli industriali del nord Moratti e Rovelli nel 1967, per evitare la vendita di Riva, cui si oppose la stragrande maggioranza dei tifosi sardi. Con la sostituzione del presidente Enrico Rocca con Efisio Corrias, e il reintegro di Scopigno precedentemente esonerato, si delinea con chiarezza la fisionomia della squadra che con qualche altra sostituzione e modifica avrebbe vinto il campionato nel 1970. La narrazione segue l'evoluzione della squadra nei diversi campionati fino al 1968, integrandola con alcune testimonianze come quella di Ricciotti Greatti, nel Cagliari dal '63 al '72, il quale ricorda l'importanza di quella formazione e di quegli anni per la memoria degli sportivi sardi.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda