Caro compagno Dino

Il racconto di Dino comincia con la cattura di Mussolini a Dongo, in seguito alla quale viene liberato dal campo di concentramento in Germania. Tornato in Sardegna si iscrive al PCI e inizia la sua attività di militante nel partito, diventa segretario degli Enti Locali nella CGIL e fonda l' A.N.P.P.I.A. Nel lavoro, alle parole di Dino si alternano quelle dei suoi compagni e familiari: emerge un uomo di grande rigore morale, onestà e schiettezza, che fino all'ultimo ha continuato a definirsi un combattente antifascista.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda