Il carnevale di Iglesias

Il film è un servizio sul Carnevale svoltosi a Iglesias nell'anno 1992. Lo speaker commenta i carri allegorici e i gruppi mascherati che, sfilando sul percorso stabilito, si soffermano in piazza Sella, dove avviene la presentazione al pubblico. Precede il corteo il carro che trasporta Norfieddu, il pupazzo del Carnevale iglesiente, interamente realizzato in paglia. Tra i primi gruppi che si esibiscono in piazza vi sono i Mamuzzones di Samugheo, che si muovono al ritmo dei loro campanacci. Seguono il carro di Masainas, il cui tema è l'Europa Unita, e l'Olandesina di Samassi, carro diviso in tre rimorchi ed eseguito con cura di particolari. Le immagini mostrano una sfilata di colori sgargianti e festosi balli. Due sono i carri allegorici che si ispirano al Dio Bacco. Il primo, "Bacco e la sua corte", è quello proveniente da Macomer. L'altro, molto più indietro, intitolato "Legioni per il Dio Bacco", proviene da S. Gavino. La rappresentanza sangavinese è molto nutrita, perché vengono infatti dalla cittadina anche "I guerrieri di Atlantide", con 90 maschere, e i "Giamaica Fantasy", con 450 figuranti. Numerosi i carri allegorici di Fluminimaggiore: "Fantasia", allestito dai ragazzi della scuola media, "Atlantide", raffigurante una sirena, "Il Corsaro Rosso". Molti sono gli apprezzamenti rivolti dallo speaker al carro di Iglesias "We Five", le cui maschere rappresentano gli alieni. Il gruppo iglesiente Argentaria sfila con "Il Cobra" (il commentatore si sofferma sulla denominazione di questo gruppo, che richiama uno degli antichi nomi di Iglesias). Gli altri gruppi sono giunti dai più svariati paesi dell'isola: Decimomannu, Lanusei, San Giovanni Suergiu, Villamassargia, Villasor, Cortoghiana. Chiude la sfilata il carro "Tortuga Club" di Iglesias.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda