Il Ballo delle vedove

Il documetario ci porta in Barbagia per il rito del ballo delle vedove. Si tratta del ballo di cura per la puntura di un insetto -spiega la voce narrante- che la tradizione popolare identifica nel mitico ragno-formica, detto s'argia. L'esecuzione del rito è ormai molto rara ma resta tra i rituali magici e religiosi più antichi del folclore sardo risalente alla cultura prenuragica dell'isola.

data uscita: 1963

paese: Italia

genere: Documentario

produzione: Giorgio Patara

colore: COLORI

sonoro: SONORO

titoli di testa:

Regia: Giuseppe Ferrara

Musiche: Franco Tamponi

Fotografia: Giuseppe Pinori

Produzione: Giorgio Patara

Origine: Italia

Anno: 1963

Distribuzione: Museo Nazionale delle arti e tradizioni popolari (archivio di antropologia visiva)

Consulenza: prof. Ernesto De Martino, prof.ssa Ida Gallini

Post produzione: SBP

Restauro a cura di: Francesco De Melis

 

 

Credits:
Ferrara Giuseppe (Regia); Tamponi Franco (Musiche); Pinori Giuseppe (Fotografia);

 

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda