Buggerru. Dove nacque la speranza

Il documentario ricostruisce la storia di Buggerru soprattutto attraverso l'utilizzo di materiale archivistico. Dopo il drastico disboscamento operato da una società toscana per la produzione di carbone, arriva a Buggerru la società francese Malfidano per estrarre le preziose risorse di calamina. I profitti venivano dallo sfruttamento dei lavoratori, che facevano un lavoro pericoloso e usurante in condizioni durissime, con un salario che era il più basso d'Italia, privi di contratto e costretti ad acquistare gli attrezzi di lavoro e i beni di prima necessità nella cantina della società. Stritolati dalla compagnia estera e dalla gestione italiana del territorio, i lavoratori, facendo tesoro dell'esperienza sindacale di Carloforte, intraprendono una lotta, repressa nel sangue il 4 Settembre 1904, che porterà al primo sciopero generale politico in Italia e alle prime conquiste dei minatori.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda