Il Passeggero

Il breve film affronta i difficili temi del tempo che passa e dei ricordi. Inizia con il primo piano di un uomo anziano che chiude gli occhi. Un clown si volta dicendo che ciò che aveva da dire l'ha già detto. Alcuni attori parlano dei momenti più importanti della loro vita. Una mano ferma sulla carta alcuni passaggi delle loro parole. Si parla dei ricordi e del tempo che passa. Un'attrice chiede "la tua età ti spaventa?" L'uomo anziano risponde di no, sono solo rughe. Alcuni ragazzi giovani sono fermi in pose plastiche, sulla loro pelle ci sono scritte parole, quali ricordi e rughe. Si cambia scena. La donna vistosamente truccata cammina in campagna, sullo sfondo il mare. Si scioglie i capelli, cammina veloce nonostante i tacchi, si lascia cadere il boa di piume. L'uomo anziano trasporta con lo spago una valigia piena di libri, si siede su una sedia. Il clown prende il suo posto, l'uomo riprende a trascinare la valigia. Il vento muove le piume. La tua età ti spaventa?

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda