Abruxia

Il documentario si apre con la discesa in miniera per incontrare i 580 lavoratori durante le occupazioni che iniziano nel febbraio del 1993 in seguito alla delibera del Consiglio di Amministrazione dell'ENI che stabilisce di liquidare la S.I.M., La Società Italiana Miniere che gestisce l'estrazione di piombo e zinco in Sardegna. Gli intervistati sollevano il problema dell'assenza di industrie per le seconde lavorazioni, i costi della classe dirigente, l'inesistenza di reali alternative occupazionali in una zona dove anche le donne e i giovani da sempre costruiscono la loro vita sull'esistenza delle miniere. Nell'aprile del 1993 viene approvato un accordo per una gestione temporanea fino al 1995, anno in cui le miniere verranno definitivamente chiuse.

Iniziativa a cura del Centro di Servizi Culturali SocietÓ Umanitaria - Cineteca Sarda